Condizioni contrattuali generali dell’ Associazione Ostelli della Gioventù di Salisburgo

1. Clausola generale

A) Le condizioni contrattuali generali prevedono l'applicazione di quelle modalità, che l'Associazione Ostelli della Gioventù di Salisburgo solitamente include nei propri contratti d'alloggio con riferimento alla contrattualistica alberghiera austriaca. Accordi particolari sono permessi, ma per essere validi devono essere sottoscritti.

2. Parte contraente

A) La parte contraente con l'albergatore, indicato in forma breve come SJHW, è sempre ed in caso di dubbio il committente, anche quando costui ha effettuato la prenotazione in nome o per conto di terzi.

B) Le persone che hanno diritto all'alloggio sono gli ospiti indicati nel contratto.

3. Stipula del contratto, acconto

A) Il contratto d'alloggio si attua attraverso l'accettazione scritta o verbale della prenotazione dell'ospite da parte della SJHWD.

B) L'ospite ha tempo fino alla data indicata nella conferma di prenotazione per far pervenire l'acconto stabilito.

4. Inizio e fine dell'alloggiamento

A) L'ospite ha il diritto di occupare le stanze a lui riservate dalle ore 17:00 del giorno d'arrivo stabilito.

B) La SJHW ha il diritto di recedere dal contratto nel caso in cui l'ospite non arrivi entro le ore 17:00 del giorno stabilito, salvo diversi accordi presi con la direzione.

C) Se si prende possesso di una stanza alle ore 6:00 del mattino del primo giorno, la notte precedente vale come primo pernottamento.

D) Le stanze prenotate dall'ospite devono essere liberate entro le ore 10:00 del giorno della partenza.

5. Recesso dal contratto d'alloggio.

A) È possibile rescindere dal contratto d'alloggio, senza alcuna penale per entrambe le parti, nel momento in cui perviene una disdetta entro e non oltre i quattro mesi prima della data stabilita del soggiorno. La dichiarazione di rinuncia deve essere presentata dal cliente in forma scritta, entro e non oltre i quattro mesi precedenti alla data stabilita d'arrivo.

B) Se la disdetta perviene tra il quarto ed il primo mese dalla data stabilita del soggiorno, il contratto può essere rescisso con il pagamento del 25% del prezzo convenuto. La dichiarazione di rinuncia per lo storno deve essere presentata dal cliente in forma scritta, entro e non oltre il mese precedente alla data stabilita d'arrivo.

C) Se la disdetta perviene tra il primo mese e il quarto giorno dalla data stabilita del soggiorno, il contratto può essere rescisso con il pagamento del 50% del prezzo convenuto. La dichiarazione di rinuncia per lo storno deve essere presentata dal cliente in forma scritta, entro e non oltre i quattro giorni precedenti alla data stabilita d'arrivo.

D) Se la dichiarazione per la rescissione del contratto perviene dopo il quarto giorno precedente alla data stabilita d'arrivo, il pagamento ammonta al 100% del prezzo convenuto.

E) La SJHW ha il diritto di recedere dal contratto nel caso in cui l'ospite non arrivi entro le ore 20:00 del giorno stabilito, salvo diversi accordi presi con la direzione. In questo caso l'ospite è obbligato a pagare l'intero ammontare del prezzo convenuto. Tale condizione vale anche nel caso in cui l'ospite non occupi la stanza o non usufruisca dei servizi da lui riservati.

F) Per le comitive o per gruppi di ogni tipo, se il numero dei partecipanti è inferiore a quello pattuito, verrà addebitato all'arrivo il 10% del costo del numero mancante. Per quel che riguarda gli storni, dei contratti effettivi, vale quanto sopra.

G) Allo SJHW spetta l'impegno di affittare nuovamente le stanze non occupate secondo le condizioni convenute (§1107 ABGB).

6. Messa a disposizione di un alloggio sostitutivo

A) Lo SJHW può fornire un adeguato alloggio sostitutivo all'ospite, se ritenuto dall'ospite ragionevole ed adeguato agli standard pattuiti, senza alcun vulnus.

7. Diritti dell'opsite

A) Attraverso la stipula del contratto d'alloggio, l'ospite ha diritto al normale utilizzo delle stanze per lui riservate e al godimento della struttura dello SJHW, secondo le normali condizioni d'uso, ed al normale trattamento.

B) L'ospite ha il diritto di occupare le stanze a lui riservate dalle ore 17:00 del giorno d'arrivo stabilito.

8. Obblighi dell'ospite

A) Prima di alloggiare deve essere versato per intero il prezzo pattuito oppure il saldo. Lo SJHW non è obbligato ad accettare pagamenti non in contanti, come assegni, carte di credito, buoni, voucher, ecc.

B) L'utilizzo di  apparecchiature elettriche di proprietà dell'ospite, non necessarie al soggiorno, é subordinato all'autorizzazione dell'associazione SJHW.

C) Per i danni causati dall'ospite valgono le disposizioni di legge relative al risarcimento danni. Perciò l'ospite è responsabile per ogni danno o perdita causati allo SJHW o a soggetti terzi, siano essi provocati dal soggetto stesso o da altri sotto la sua responsabilità. Tale disposizione vale anche nel caso in cui il danneggiato possa rivalersi direttamente sulla SJHW.

9. Diritti dello SJHW

A) Se l'ospite rifiuta di effettuare il pagamento o è in ritardo, lo SJHW ha il diritto di trattenere il bagaglio, per garantirsi la solvibilità del cliente. (§970 c ABGB disposizioni di legge sul diritto di trattenimento).

B) Lo SJHW ha il diritto di pegno sugli oggetti dell'ospite per garantirsi la solvibilità del cliente. (§1101 ABGB diritto di pegno dell'albergatore).

10. Obblighi dello SJHW

A) Lo SJHW ha l'obbligo di produrre le prestazioni accordate secondo gli standard previsti.

B) Prestazioni speciali verranno prezzate a parte dallo SJHW.

C) I prezzi indicati sono da considerarsi IVA inclusa.

11. Responsabilità dello SJHW

A) Lo SJHW è responsabile per i danni da esso causati agli ospiti, nel caso in cui tali danni avvengano nell'ambito del suo agire o siano causati da esso stesso o da terzi al suo servizio.

B) Inoltre lo SJHW è responsabile come depositario per il bagaglio dell'ospite, fino ad un valore massimo di € 220,-- almeno che lo SJHW dimostri che i danni non sono stati causati né da esso stesso né da terzi al suo servizio e nemmeno da altre persone all'interno della struttura. In queste circostanze lo SJHW è responsabile per oggetti di valore, denaro e titoli di borsa, fino ad un valore massimo di € 110,- nel caso in cui tali danni siano avvenuti durante la condizione di deposito, oppure in maniera illimitata se i danni sono causati da esso stesso o da terzi al suo servizio. Un rifiuto di responsabilità attraverso la preventivazione del danno non ha alcun valore legale. Il deposito di oggetti di valore, denaro e titoli di borsa può essere rifiutato, quando si tratta di oggetti di elevato valore. Accordi che prevedono una riduzione della responsabilità citata nel suddetto paragrafo sono i inammissibili. Una cosa è detta in custodia quando essa viene trasferita in loco e/o ad una persona in servizio presso lo SJHW (in dettaglio §§ 970 e seguenti ABGB).

12. Disponibilità per animali

A) Gli animali possono essere ospitati previ accordi e su pagamento di un compenso all'azienda ospitante.

B) L'ospite è responsabile per i danni causati dai propri animali, secondo le disposizioni di legge in materia (§ 1320 ABGB).

13. Prolungamento del soggiorno

A) Un prolungamento del soggiorno dell'ospite è subordinato al consenso dello SJHW.

14. Fine del soggiorno

A) Quando il contratto d'alloggio è stipulato per un determinato periodo di tempo, esso cessa al termine della durata concordata. Nel caso in cui l'ospite parta prima del termine, lo SJHW ha il diritto di esigere il versamento dell'intero ammontare. Allo SJHW spetta l'impegno di affittare nuovamente le stanze non occupate secondo le condizioni convenute. Per ogni altra evenienza valgono le norme ai sensi del paragrafo 5 (5) (percentuali di defalco).

B) Se l'ospite non lascia la stanza entro le ore 10:00, lo SJHW ha il diritto di conteggiare un'ulteriore giornata di soggiorno.

C) Lo SJHW ha il diritto di rescindere il contratto d'alloggio con effetto immediato nel caso in cui l'ospite

a) dei locali della struttura fa un uso considerevolmente dannoso e/o mediante il suo comportamento sconsiderato, riprovevole o comunque del tutto inadeguato disturba la convivenza degli altri ospiti o dei collaboratori dello SJHW.

b) invitato a saldare il conto non paga nei termini previsti.

D) L'inottemperanza per cause di forza maggiore produce la rescissione del contratto. Lo SJHW è comunque obbligato a restituire quanto già ricevuto, in modo che da questo evento non sia tratto alcun guadagno. (§1447 ABGB)

15. Foro competente

(1) Per ogni controversia tra lo SJHW e i clienti o coloro che hanno sottoscritto il contratto il foro competente è quello 5020 Salisburgo. Il foro competente è dunque per ogni controversia quello di Salisburgo.

Termini e condizioni (PDF, 106kB)